I Fiori di Acetosella

Descrizione e Caratteristiche

I fiori di Acetosella sono solitari, dotati di lunghi peduncoli e petali gialli, viola, rosa scuro, bianchi con sottili venature lilla o rosati con venature azzurrine. Il loro calice č diviso in cinque sepali ovali che trattengono una corolla costituita da cinque petali molto pił lunghi del calice, generalmente liberi o appena debolmente saldati sul fianco.

I fiori di Acetosella sbocciano a primavera inoltrata ed hanno un profumo soave e colori iridescenti alla luce del sole. I petali, come anche le foglie, hanno una grande capacitą di movimento: infatti, i petali di notte si chiudono e le foglie, quando piove, si contraggono assumendo l'aspetto di un piccolo ombrello.

Gli stami sono dieci, cinque corti e cinque lunghi. Il meccanismo di fecondazione avviene inizialmente tramite la partecipazione di vari insetti con la produzione di pochi semi. Successivamente si aprono nuovi fiori pił piccoli dei precedenti e le cui antere versano direttamente il polline sullo stigma.

Dalla seconda fecondazione si produce una maggiore quantitą di semi. Per quanto il ricorso all'auto impollinazione accada anche in altre specie botaniche appare sconcertante il fatto che l'acetosella non risenta della depressione che colpisce la crescita di progenie da auto impollinazione , rispetto a quelle da libera impollinazione. 

Il frutto di Acetosella č una involucro di forma allungata che, per diffondere i semi, immersi in una massa mucillagginosa , li spinge attraverso una fessura stretta ed elastica, che, contraendosi di colpo, li sputa lontano con un effetto 'esplosivo'.